NEWS & PUBBLICAZIONI

PER PUNTELLARE I RICAVI OPPORTUNITA’ DALLA CINA

La Cina è "Vicina" anche per i commercialisti. E non si tratta solo di un gioco di parole, ma di un’associazione di professionisti nata alcuni anni fa, ma di fatto "rinata" quest’anno, per agevolare l’interscambio professionale tra l’Italia e il gigante asiatico. Un ’associazione che si fonda sull’esperienza concreta maturata da Filippo Invitti, commercialista di uno studio di Roma, che nove anni fa, coraggiosamente, e senza l’aiuto delle istituzioni ( ci tiene a sottolinearlo), ha deciso di investire in Cina, aprendo uno studio a Shanghai. Uno sforzo enorme - l’investimento iniziale si aggira sui 60-70mila euro annui- che però si sta rivelando vincente, perchè la struttura cinese produce entrate crescenti che permettono di reggere meglio l’urto della crisi "nazionale".

L’attività dello studio cinese è destinata prevalentemente ad accompagnare le imprese italiane che hanno delocalizzato in questi anni. << Ma stiamo cercando sempre più di offrire la nostra consulenza anche a quelle aziende che producono in Italia o in Europa e cercano nella Cina un mercato di sbocco dei loro prodotti>>.

Andare in Cina è stata dunque un scelta vincente. << E si tratta di una opportunità per i giovani professionisti italiani, a cui vorrei consigliare di costruirsi una professionalità con un orizzonte sempre più globale. Per quel che possiamo diamo la possibilità di fare stage nel nostro studio di Shanghai, dove al momento lavorano sei professionisti, un italiano e cinque cinesi. Ma mi chiedo come mai con un mercato cosi vasto le realtà professionali italiane si contano sulle dita di una mano>>.

M. Bel.